Norma Fantini 2017-11-27T15:35:36+00:00
NORMA FANTINI
NORMA FANTINIworld 🌐

Dotata di una voce potente, caratterizzata da una gamma impressionante, da agilità ed ampiezza, riscuote successi dopo successi sui maggiori palcoscenici internazionali. Le sue interpretazioni di AidaTosca e Manon Lescaut le fanno ottenere riconoscimenti in tutto il mondo come una delle più grandi interpreti di questo repertorio. Nel novembre 2005 viene insignita del prestigioso “XXXV Premio Puccini” assegnatole all’unanimità dalla Fondazione Festival Pucciniano di Torre del Lago. Riconoscimento conferito a quante si distinguono nell’interpretazione delle eroine pucciniane e già appartenuto ad artiste del calibro di Antonietta Stella, Renata Tebaldi, Magda Olivero, Maria Callas (alla memoria), Raina Kabaivanka, Mirella Freni e Katia Ricciarelli. 

Ha calcato i palcoscenici dei più importanti teatri del mondo, fra i quali Teatro alla Scala, RHO Covent Garden di Londra, Metropolitan Opera di New York, San Francisco Opera, Wiener Staatsoper, Opernhaus di Zurigo, Bayerische Staatsoper di Monaco, Staatsoper di Berlino, Staatsoper di Amburgo, Semperoper di Dresda, Liceu de Barcelona, Teatro Real di Madrid, Théâtre Royal de la Monnaie di Bruxelles, New National Theatre di Tokyo, Teatro Mikhailovsky di San Pietroburgo, Teatro dell’Opera di Roma, Teatro Regio di Parma e Teatro San Carlo di Napoli.

Ha lavorato con direttori d’orchestra quali Daniel Barenboim, Christian Thielemann, Lorin Maazel, Zubin Mehta, Antonio Pappano, Simon Yang, Nello Santi, Fabio Luisi, Stéphane Denève, Daniele Gatti, Pichas Steinberg, e con registi quali Hugo de Ana, Luca Ronconi, Graham Vick, Bob Wilson, Franco Zeffirelli. 

Le ultime stagioni l’hanno vista protagonista alla Staatsoper di Berlino in Tosca, Un ballo in maschera, Aida, Don GiovanniLa forza del destinoDon Carlo, alla Bayerische Staatsoper in Manon Lescaut, Don Carlo e Aida, al Théâtre de la Monnaie di Bruxelles in Aida, all’Opernhaus di Zurigo in Otello e nella Bohème, al Metropolitan in Aida, alla Wiener Staatsoper in Un ballo in mascheraDon CarloManon LescautTosca e Andrea Chénier, al Teatro Regio di Parma ne Il trovatore, al Liceu di Barcelon ne La forza del destino, alla Staatsoper di Amburgo in Manon Lescaut, Tosca, Aida, Otello e Un ballo in maschera, alla Semperoper di Dresda in AidaToscaDon Carlo e Manon Lescaut, al New National Theatre di Tokyo in Tosca, Il trovatore, Un ballo in maschera Andrea Chénier.

Nel corso della stagione 2016/17 ha interpretato Manon Lescaut (ruolo del titolo) al Festival Puccini di Torre del Lago, un concerto di Gala con l’Orchestra dell’Accademia della Scala presso il Bad Kissinger Sommer Festspiele, Turandot (ruolo del titolo) con l’Orchestra Filarmonica di Bologna in tounée in Giappone e presso il Teatro Carlo Felice di Genova, nonché Cavalleria Rusticana (Santuzza) al Teatro Pergolesi di Jesi.

Attiva anche sul versante concertistico, il suo repertorio include la Messa da Requiem di Verdi (eseguita a Ginevra con l’Orchestre de la Suisse Romande, a Londra con la London Symphony Orchestra e a Glasgow con la Royal Schottish National Orchestra) e la Nona Sinfonia di Beethoven.

Nata a Cuneo, ha studiato canto con Iris Adami Corradetti e Andrea Genovese. Finalista ai concorsi “Maria Callas” e “Marcello Viotti”, è risultata vincitrice del concorso “A. Belli” di Spoleto dove ha debuttato in Don Carlo (Elisabetta) e Mahagonny (Gessie).